Se oggi utilizzo le mie conoscenze per aiutare gli altri, loro faranno lo stesso con me quando ne avrò bisogno.

Validità di un patto in deroga con partecipazione dei rappresentanti di categoria

Mi è stato affittato un fondo rustico con contratto in deroga ma io non sono stato né sono iscritto a nessuna associazione di categoria. La proprietaria del fondo, all’atto della stipulazione e all’ultimo minuto, mi ha portato alla Coldiretti, a cui lei è iscritta, alla presenza di due persone a me sconosciute che hanno semplicemente firmato senza dirmi nulla di quello che stavo facendo. E’ ancora valido il contratto in deroga?

#affitto, #terreno agricolo, #patto in deroga,

Ai sensi dell’art. 45 della legge 203/1982, la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni di categoria non deve essere puramente formale, ma si deve concretizzare in una effettiva assistenza, che chiarisca alle parti  la portata di ogni singola clausola, e ciò dovrebbe avvenire non solo in sede di sottoscrizione dell’accordo, ma anche nel periodo che precede la firma del patto in deroga.

L’attività dei rappresentanti delle associazioni di categoria così come descritta nel quesito, non sembra sufficiente ad integrare quell’attività di consulenza ed informazione che è richiesta in caso di conclusione di simili accordi. Pertanto ritengo che, nella situazione prospettata, potrebbe essere invocata la nullità del contratto in deroga.

 

Leggi anche: