Se oggi utilizzo le mie conoscenze per aiutare gli altri, loro faranno lo stesso con me quando ne avrò bisogno.

Contratto di affitto sottoscritto da un solo comproprietario.

La sede INPS mi contesta contratto di affitto di terreno agricolo stipulato il 20.06.2014 perché sottoscritto da un solo comproprietario, è legittimo?

#affitto, #terreno agricolo,

 

La descrizione del problema prospettato è decisamente scarna, ma in generale il contratto di affitto stipulato da un solo comproprietario è valido nei confronti del locatario.

Infatti,  “l’affitto di un fondo rustico per la durata minima di legge (quindici anni, ai sensi dell’art. 1 della legge n. 203 del 1982) stipulato, ancorché verbalmente, da parte di uno dei comproprietari che ne abbia la disponibilità, sorge validamente e svolge i suoi effetti contrattuali, anche se il locatore abbia violato i limiti dei poteri di amministrazione a lui spettanti a norma degli artt. 1105 e 1108 cod. civ., senza che agli altri partecipanti possa competere azione di rilascio, e tanto meno di revindica, nei confronti del conduttore, salvo il diritto al risarcimento dei danni verso il condomino-locatore, qualora la sua attività risulti pregiudizievole agli interessi della comunione”.(Cass. Sez. 3, 13/1/2009 n.483).

Ciò vuol dire che, anche se il contratto di affitto è stipulato da uno solo dei comproprietari, la locazione sarà valida nei confronti dell’affittuario, che non potrà essere costretto a rilasciare il fondo. Se però gli altri comproprietari dovessero ritenere lesi i diritti della comunione, potrebbero rivalersi sul comproprietario - locatore.

Leggi anche: